Firenze, richiedenti asilo e pusher a tempo pieno: i carabinieri fermano 2 nigeriani

Un normale controllo antidroga sul territorio finalizzato alla repressione e prevenzione dello spaccio nel Parco della Cascine ha rivelato un sommerso sempre più frequente: un 28enne e 29enne nigeriani, richiedenti asilo ed ospiti di un centro di accoglienza sita in Sesto Fiorentino, incensurati, sono stati trovati in possesso di droga. Ed erano ben forniti: addosso al 28enne sono stati trovati circa 30 grammi di hashish e 3 grammi di marijuana, mentre sul 29enne hanno trovato circa 40 grammi di hashish e 10 grammi di marijuana.

Firenze, i carabinieri fermano 2 pusher nigeriani

Un normale controllo sul territorio, si diceva, che ha coinvolto le zone da piazza Indipendenza, piazza San Jacopino, via Palazzuolo e Fortezza da Basso, luoghi segnalati dai cittadini che lamentano la presenza di pusher a tutte le ore del giorni della notte. Non solo: ad aiutare i militari della Compagnia c’erano anche quelli della Cio del 6° Battaglione Toscana e l’unità cinofila antidroga Batman. E allora, i cani sono andati avanti aprendo la strada alla perlustrazione dei giardinetti della Fortezza da Basso dei carabinieri in borghese che, appena entrati, hanno subito notato un extracomunitario che dopo aver preso un piccolo involucro alla base di un pino vicino da dove era seduto lo consegnava ad una persona in bicicletta che, alla vista dei nuovi arrivati, ha pensato bene di allontanarsi velocemente. Stessa cosa, poi, ha fatto un altro extracomunitario seduto su una panchina che dopo aver prelevato  “qualcosa” dal tronco di un albero tagliato vicino la panchina, lungo le mura della Fortezza, dava il pacchetto a un altro complice in bici, anche lui pronto ad allontanarsi con solerzia.

Sono due richiedenti asilo ospiti di un centro d’accoglienza

A quel punto i militari dell’Arma hanno deciso di intervenire bloccando i due nigeriani, richiedenti asilo ed ospiti di un centro di accoglienza sita in Sesto Fiorentino, incensurati. Durante le fasi di controllo è poi arrivata l’unità cinofila Batman che ha subito fiutato i due e trovato le dosi in loro possesso. Come anticipato: 30 grammi di hashish e 3 grammi di marijuana in tasca a uno, 40 grammi di hashish e 10 grammi di marijuana addosso al secondo. Batman ha continuato ad annusare droga all’interno dei giardinetti portando al rinvenimento di ulteriori 30 grammi di hashish nascosti nelle aiuole. Per i due sono scattate le manette per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Chissà se ambiranno ancora all’asilo e se la loro domanda verrà mai accolta…