Com’è facile entrare nel Colosseo: basta scavalcare. Se lo sapesse l’Isis… (video)

Altro che soldati, forze speciali, droni e tiratori scelti: se non ci fossero stati loro, i tanto vituperati vigili romani, il Colosseo sarebbe stato violato sotto gli occhi delle telecamere. Una pattuglia in servizio anti-abusivismo commerciale nell’area del Colosseo l’altro giorno ha notato una persona che in orario di chiusura entrava nell’Anfiteatro Flavio, arrampicandosi e scavalcando il perimetro esterno. Gli agenti, appartenenti al Gruppo Sicurezza Sociale Urbana, sono subito entrati nel monumento ed hanno iniziato le ricerche assieme agli addetti alla sicurezza. L’uomo è stato in breve raggiunto e fermato. Particolarmente agile, esagitato e probabilmente sotto l’effetto di qualche sostanza, il giovane, che aveva con sé un “tirapugni”, ha dapprima aggredito due degli addetti alla vigilanza, poi ha tentato di opporre resistenza agli agenti con sputi e calci. Il giovane, B.K., nato nel 1994 in Polonia, a Roma da qualche tempo, durante tutte le fasi dell’arresto ha continuato a dimenarsi danneggiando il veicolo di servizio e procurandosi diverse ferite. E’ stato portato presso l’ospedale Vannini, dove ha trascorso la notte piantonato da due agenti. E se l’avesse fatto un terrorista dell’Isis?