Chat erotiche con una donna: un 27enne accoltellato per vendetta

Intrattiene chat erotiche con una signora sposata ma quando il marito e il figlio della donna lo scoprono lo aggrediscono a coltellate mandandolo in ospedale in prognosi riservata. Succede a Brusciano, nel Napoletano. I carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna hanno arrestato gli aggressori, entrambi di Brusciano, con l’accusa di tentato omicidio. Il 27enne, una volta in ospedale, ha tentato di nascondere il “segreto” dicendo di essere stato vittima di un tentativo di rapina ma poi ha dovuto svelare i fatti. Le indagini infatti, coordinate dalla Procura di Nola ed eseguite dai carabinieri, hanno consentito di inquadrare il movente del tentato omicidio in una vicenda di natura passionale con la donna, moglie e madre degli arrestati.

Chat erotiche e accoltellamento, le indagini

Le indagini sono state avviate a seguito di denuncia presentata il primo marzo scorso da un 27enne di Volla, il quale aveva riferito ai militari dell’Arma che due sconosciuti armati di coltello, dopo averlo aggredito in strada con l’intenzione di rapinarlo, lo avevano inseguito fin dentro alla sua auto e ferito con diverse coltellate al torace e alle gambe. I successivi accertamenti hanno svelato la vera ragione del movente del tentato omicidio.