Centrodestra davanti a tutti, batte grillini e Renzi: sette sondaggi lo confermano

Centrodestra alla carica. Sondaggi di miele per tutta la coalizione che da tempo è in crescita costante, da Fratelli d’Italia a Forza Italia, ed ora ben sette autorevoli istituti di ricerca su sette commissionati negli ultimi giorni ne segnalano il vantaggio. Niente male. Queste le percentuali:

Index dà il Pd al 25,5%, i grillini al 28,3% e il centrodestra (Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia) al 33,1%;

Emg attesta il Pd al 26,7%, Grillo al 28 e il centrodestra al 33,3;

Ipr, stessa storia: il Pd al 24, grillo al 28 e il centrodestra al 30;

Swg: anche per questa indagine  il Pd sarebbe al 27%, Grillo al 27,7 e il centrodestra al 32,7;

Ixè conferma l’ordine di arrivo, se si votasse in questi giorni: il Pd è al 27,5, Grillo al 27,1 e il centrodestra al 32,7 per cento;

Ipsos,  Pd al 26,9, M5S al 27,6 e il centrodestra al 35,1 (è il risultato più alto per il centrodestra);

Piepoli mette pari merito il Pd e Grillo al 28,8% e il centrodestra al 31,7%.

Insomma con una forbice variabile di  vantaggio in sette sondaggi su sette, il centrodestra è avanti a tutti. Per questo nel centrofestra si morde il freno, con un Silvio Berlusconi che giorni fa si dichiarava certo di un voto anticipato rispetto alla scadenza di primavera, ossia a gennaio, subito dopo la legge di Bilancio, che in qualche modo decreterebbe la scadenza dei compiti dell’attuale esecutivo. 

In Sicilia il centrodestra stravincerebbe

Venendo all’appuntamento elettorale più immediato, le elezioni in Sicilia, leggiamo su Affari italiani che anche nell’isola gli ultimi sondaggi danno la coalizione di centrodestra (dopo che l’accordo raggiunto su Nello Musumeci) ) davanti a tutti nelle intenzioni di voto . Secondo i sondaggi commissionati ad Arcore sul voto del prossimo 5 novembre, che Affaritaliani.it ha avuto modo di visionare, il Centrodestra unito si attesta intorno al 41-42% dei consensi con Forza Italia sul 17%, la lista Fratelli d’Italia-NoiConSalvini sul 14% e la lista del candidato presidente intorno al 9%. Nettamente staccati i 5 Stelle che candidano Giancarlo Cancelleri con 32% dei consensi. Lontanissimo il Partito Democratico che, insieme ad Alternativa Popolare di Angelino Alfano, non va oltre il 19%. La Sicilia potrebbe davvero essere l’avamposto per il successo delle Politiche.

“Il centrodestra aveva ragione su tutto”

“Il centrodestra è in grande forma, competitivo. Il vento era favorevole e si sentiva. Le amministrative lo hanno sancito con una vittoria importante. Sarà così anche in Sicilia. Tornano speranza e fiducia, il tempo è galantuomo”. Lo afferma Mara Carfagna, parlamentare di Forza Italia, in un’intervista a ‘La Verità’. “Il centrodestra – prosegue l’azzurra – aveva ragione praticamente su tutto: sull’immigrazione, dove oggi tutti ci rubano temi e parole d’ordine. Sull’economia: noi dicevamo che le ricette economiche della sinistra erano fallimentari, sul lavoro. Renzi fosse onesto ammetterebbe che nel momento della ripresa globale siamo fanalino di coda. I dati Istat parlano chiaro: aumentano i contratti a termine e l’occupazione tra gli over 50, aumentano la disoccupazione giovanile e quella femminile”. Per quanto riguarda la sua area politica, secondo Carfagna “l’unico fuoriclasse nel centrodestra si chiama Silvio Berlusconi. E’ il nostro leader e sarà lui a decidere, anche con gli alleati. E noi ci auguriamo che lui sia nelle condizioni di scegliere, visto che a tenerlo fuori è una sentenza ingiusta e una legge incostituzionale. Si parla tanto di classe dirigente: noi – conclude – ne abbiamo costruita una di grande valore. Diffusa a tutti i livelli, onesti, perbene”.