“Cattivissimo me 3” trionfa al box office, seguito da “Dunkirk”

Continua la marcia inarrestabile di Cattivissimo me 3 (Universal) al box office: 2,4 milioni di euro e la media più alta del weekend (3.264 euro in 757 sale), quasi 15 milioni di euro incassati complessivamente dal 24 agosto. Al secondo posto si conferma Dunkirk di Christopher Nolan (Warner) con 1,9 milioni di euro (media di 2.895 euro su 663 schermi) e quasi 6 milioni di euro totali dal 31 agosto. New entry sul podio: al terzo posto esordisce Baby Driver – Il genio della fuga di Edgar Wright (Warner), 843mila euro in 365 sale con la media di 2.311 euro (contando le anteprime, siamo a 916mila euro). Numerose novità anche nel resto della top 10: come La fratellanza (Notorious), quarto con 759mila euro (uscito in 237 sale, media di 3.204 euro); All Eyez on Me (M2), il biopic sul rapper Tupac, quinto con 459mila euro (media di 2.331 euro per 197 schermi). E, ancora, Il colore nascosto delle cose (Videa) di Silvio Soldini, passato a Venezia fuori concorso, sesto con 439mila euro (media di 2.165 euro in 203 sale); l’horror The Devil’s Candy (Koch), settimo con 258mila euro (media di 1.226 euro in 211 sale). Dopo Overdrive (Koch), ottavo con 143 mila euro, sono altre due new entry a chiudere la top 10: la commedia Fottute! (Fox), nona con 114mila euro e In Dubious Battle Il coraggio degli ultimi (Ambi Media) di James Franco con 94mila euro. Tra le altre novità uscite nel fine settimana ci sono anche Miss Sloane (01 Distribution), interpretato da Jessica Chastain, undicesimo con 73mila euro; L’ordine delle cose (Parthénos) di Andrea Segre, presentato a Venezia tra le Proiezioni speciali, diciassettesimo con 46mila euro in 24 sale. All’esordio anche The Teacher, diciottesimo con 38mila euro in 24 sale; Dove cadono le ombre (Fandango), presentato alle Giornate degli Autori di Venezia, ventiseiesimo con 10mila euro. Stabile il valore complessivo del botteghino rispetto allo scorso weekend: 8,1 milioni di euro incassati contro 8,3 milioni. Decisamente positivo (+35%) invece il raffronto con il 2016, quando nello stesso periodo dell’anno (8-11 settembre) il box office fece registrare poco più di 6 milioni di valore complessivo.