Berlusconi compie 81 anni: grande festa in famiglia. Senza politici

Una festa in famiglia, blindatissima, forse allietata dal cantautore Mariano Apicella. Esclusa, invece, la presenza dei parlamentari del partito, fatta eccezione forse per quelli così vicini da essere di fatto ormai quasi come dei parenti. Silvio Berlusconi, venerdì, spegnerà 81 candeline e già si inseguono le indiscrezioni su come festeggerà. 

«L’agenda del presidente è apertissima»

L’unica certezza è che il Cav si prepara a una festa con i suoi cari, mentre ancora non si sa se si terrà a Roma o ad Arcore. A incidere sulla scelta della location potrebbero esserci gli impegni con il Ppe. Il 28 settembre Berlusconi ha un appuntamento a pranzo, a Roma, con il presidente dei popolari europei, Joseph Daul, che interverrà alla due giorni organizzata dal gruppo parlamentare europeo sul tema “Sicurezza comune e stabilità nella regione del Mediterraneo”. «L’agenda del presidente è apertissima», lasciano trapelare i suoi più stretti collaboratori, lasciando intendere che potrebbe tanto trattenersi nella Capitale quanto volare a Milano. 

Per Berlusconi una festa in famiglia

I rumors sono concordi invece sul fatto che, ovunque si svolgeranno, i festeggiamenti saranno all’insegna della sobrietà e della famiglia. Ci saranno la compagna Francesca Pascale, gli amici e i parenti più stretti, i figli e i nipoti, fra i quali Silvio, il primogenito di Marina che, oltre a chiamarsi come il nonno, è anche nato nello stesso giorno. Non è pervenuta, invece, la possibile presenza di parlamentari azzurri. Anche l’anno scorso, per il traguardo degli 80 anni, Berlusconi aveva optato per una giornata in famiglia. Va ricordato, però, che allora il Cav era ancora in riabilitazione, dopo l’operazione al cuore. Non stupì quindi la scelta di una festa intima, celebrata a Villa San Martino, ad Arcore, dove comunque non mancò una sorpresa finale da gran galà: l’esibizione di Andrea Bocelli