Abusava delle pazienti psichiatriche del centro: denunciato operatore sanitario

Abusava delle pazienti in difficoltà psicologica: difficile immaginare un abuso più odioso di quello delle molestie sessuali, specie se poi inflitte a soggetti fragili e emotivamente indifesi: e ancor più insopportabile se a perpetrarlo è chi dovrebbe aiutare quelle vittime a vincere malessere e disagio. E invece è successo ancora una volta che, in perfetta malafede, chi avrebbe dovuto aiutare e sostenere pazienti in difficoltà se ne è vigliaccamente approfittato, contravvenendo a codice morale e precetti penali: e così, l’ennesimo operatore sanitario dipendente di un centro di riabilitazione psicosociale del dipartimento di salute mentale della provincia di Isernia, è finito nel mirino dei carabinieri.

Abusava delle pazienti in difficoltà psicologica: denunciato

Dunque, a seguito di un’attività investigativa condotta dai Carabinieri, l’operatore sanitario è stato denunciato in quanto ritenuto responsabile di molestie sessuali ai danni di giovani donne, pazienti della struttura. L’uomo, un 60enne isernino, approfittando delle condizioni di inferiorità psichica, dovute allo stato di degenza, in più circostanze costringeva le vittime a subire atti e molestie sessuali. A seguito di tali comportamenti l’operatore sanitario è stato sospeso dall’impiego. Ulteriori indagini sono in corso da parte dei Carabinieri anche per accertare se analoghi comportamenti siano stati commessi ai danni di altre pazienti ospiti nel passato della struttura. Avere a che fare con la psiche di un essere umano può essere complicato e a volte anche rischioso, ma in questo caso era proprio chi doveva aiutare le pazienti in cura a rappresentare una fonte di pericolo per i suoi assistiti risultati, dopo lunghe e accurate indagini, vittime di odiosi abusi.