A Barcellona la polizia cambia registro: botte ai migranti (video)

Ricordate i proclami di Ada Colau, la sindaca “rossa” di Barcellona subito dopo gli attentati alla Rambla? “Non cambieremo il nostro stile di vita, la città resta tollerante, solidale e aperta a tutti“. Al di là delle frasi di circostanza, qualcosa è invece cambiato nel rapporto con i migranti. Prendete questo video, girato il 30 agosto in una stazione della metropolitana di Barcellona. Gli agenti in assetto antisommossa hanno effettuato un blitz contro i “manteros” (quelli che in Italia chiameremmo i “vu cumprà”) che affollano le Ramblas. Quegli stessi manteros che una leggenda metropolitana voleva spariti misteriosamente dalla strada nel giorno dell’attentato. Stavolta la polizia catalana non è andata tanto per il sottile. E i migranti, da parte loro, hanno reagito come in una guerriglia metropolitana. Un episodio di cronaca che ha avuto più risalto sui giornali stranieri che su quelli catalani. E la sindaca solidale e terzomondista, quella che amava ripetere “Meglio i profughi dei turisti”, stavolta è rimasta in silenzio. 

La sindaca di Barcellona, Ada Colau

La sindaca di Barcellona, Ada Colau