Verona, ragazza esclusa da una gara canora: sei straniera. Invitata a cantare a Crotone

Una quindicenne di colore – Dora B. (nata da genitori ghanesi in Italia da 30 anni) –  è stata esclusa dal concorso canoro Canta Verona Music Festival: “Sei straniera”, si è vista rispondere dall’organizzatore. Lo ha denunciato via Facebook la stessa ragazzina. Quando ha contattato l’organizzazione per chiedere informazioni circa la partecipazione, le è stato risposto via Facebook che non si accettavano stranieri: “Italiani si nasce e non si diventa, e si nasce da genitori italiani… io la penso così ed è riservato ad esclusivamente italiani di fatto”. Così ha argomentato l’organizzatore della gara canora.

Dora, in Italia con i genitori e altri tre fratelli, ha ricordato che la sua famiglia vive nel nostro Paese da oltre 30 anni e che lei ha la cittadinanza italiana, ma nulla ha fatto breccia nell’organizzatore del concorso. «Ci sono anche cinesi nati in Italia – ha chiuso l’uomo – ma non sono italiani». La ragazza ha quindi condiviso su Fb la sua esperienza ed il suo è diventato un caso nazionale. Dato il clamore suscitato dalla notizia, anche l’organizzatore ha fatto le sue scuse alla ragazza. Alla ragazza è giunto l’invito a cantare a Crotone dall’assessore alla Cultura della città: “Se una ragazza di quindici anni ha un sogno perché impedirle di realizzarlo? Allora se ti va, vieni a cantare nella nostra città”.