Vacchi “magri”: dalle spacconate di lusso al pignoramento dei beni

Che mestiere faccia realmente “Mr Enjoy” non è facilmente intuibile. Chi lo segue su Instagram sa che viaggia a bordo di jet privati, che si allena costantemente per avere il fisico che ha (a 50 anni), che si diletta come dj, che frequenta belle donne (di solito più giovani) e soprattutto lo segue nei suoi balletti-tormentoni. Come si legge sempre sul Resto del Carlino come azionista di Ima, gestita direttamente da suo cugino Alberto, ha cospicui introiti garantiti (pare che, pur stando lontano dal gruppo, gli sarebbero versati 5 milioni di euro all’anno). Ma personalmente si è ritagliato diverse attività. Soprattutto, ha fondato il suo marchio, GV, con cui realizza magliette, jewelry e perfino emoji.

 Il problema sarebbe un prestito alla First Investments spa, la holding di partecipazioni di cui Vacchi è amministratore unico, vicino ai 30 milioni. Ma non sarebbe l’unico, ci sarebbero anche altre pendenze finanziarie. Insomma, l’ammontare dei debiti potrebbe arrivare a 60 milioni di euro.