Trump (a differenza di Obama) non va in vacanza: “Lavoro duro per l’America”

Barack Obama passava un mese alle Hawaii a giocare a golf. Donald Trump sceglie un altro stile. «Lavoro duramente in New Jersey». Così il presidente Usa dichiara su Twitter di continuare a lavorare dalla sua residenza a Bedminster (a 40 minuti da New York) dove trascorrerà gran parte del mese d’agosto, mentre sono in corso lavori di ristrutturazione alla Casa Bianca. Certamente non ha smesso di twittare fin dal risveglio: questa mattina i messaggi sono già stati nove, compresi attacchi alle “fake news” del New York Times e al senatore democratico Richard Blumenthal.

Trump continua la sua guerra ai grandi media

«Lavoro duramente dal New Jersey, mentre alla Casa Bianca è in corso una lunga e prevista ristrutturazione. La settimana prossima andrò a New York per altri incontri», ha twittato Trump. Ogni riferimento al predecessore Barack Obama, criticato per le vacanze estive e per le partite a golf. La raffica di tweet è partita stamattina presto con un attacco al «fallimentare New York Times» che «ha sbagliato ogni previsione su di me» ed è «totalmente inetto». Ma, malgrado le «fake news» di «Cnn, Abc, Nbc, Cbs, New York Times e Washington Post» la «base elettorale di Trump diventa sempre più forte», ha incalzato il presidente. Apparentemente Trump ha attaccato il New York Times per le notizie sui diversi repubblicani, fra cui il vice presidente Mike Pence, che si starebbero preparando a candidarsi per le elezioni presidenziali del 2020. Pence ha già smentito. Trump si è infine scagliato contro il senatore Blumenthal, che sulla Cnn ha difeso l’operato dei media.