Tragedie in montagna, 2 morti in Trentino, 5 in Austria. Gravi i feriti

Due tragedie in montagna funestano questa ultima domenica di agosto. Il bilancio è gravissimo. Due alpinisti sono morti e altre sette persone sono rimaste coinvolte, tutti in gravi condizioni, in un incidente in Trentino, sulla cima Presanella. Cinque sono invece le vittime durante un’ascesa alle Alpi Salisburgesi, in Austria

Due vittime sulla cima Presanella

Puntavano a salire a Cima Presanella attraverso la Sella Freshfield (a 3.375 metri di quota) quando uno di loro ha perso l’appiglio nella progressione lungo il ghiacciaio trascinando gli altri membri della cordata per 200 metri. Il bilancio è gravissimo: due vittime e sette feriti, alcuni di loro in condizioni molto gravi. Secondo quanto riferito dai soccorritori si tratterebbe di alpinisti bresciani originari della valle Camonica (ma su questo non ci sono ancora conferme ufficiali). Secondo l’azienda sanitaria di Trento i feriti sono ricoverati negli ospedali di Trento, Bolzano e Brescia. Il bilancio purtroppo potrebbe aggravarsi ulteriormente nel corso della giornata.

Cinque morti sulle Alpi Salisburghesi

Sulle Alpi Salisburghesi, invece, la tragedia si è verificata durante un’ascensione sulla Mannlkarscharte, nel Comune di Krimml nella zona di Zell am See. Stando ad una prima ricostruzione dei soccorritori, giunti sul posto con cinque elicotteri, la tragedia si sarebbe consumata mentre stavano procedevano in cordata. Ancora da stabilire la nazionalità dei cinque alpinisti deceduti. C’è anche un ferito.