Torino, 17enne rom stuprata in un mercato. Arrestato un nigeriano

Una 17enne rom ha denunciato di essere stata vittima di una violenza sessuale compiuta da un extracomunitario che l’aveva agganciata poco prima. Il fatto a Rivalta, comune alle porte di Torino, in una zona poco distante dal centro storico.

La violenza consumata alle porte di Torino

La ragazza, non appena è riuscita a sfuggire all’aggressore, ha chiesto aiuto in un negozio il cui titolare ha immediatamente chiamato la Polizia municipale. Gli agenti poco dopo hanno rintracciato l’uomo, un nigeriano 42enne, mentre già si trovava su un autobus diretto nel capoluogo piemontese. Accompagnato al comando, dove ad attenderlo c’erano anche i carabinieri di Orbassano, l’uomo è stato arrestato. Agli investigatori, a quanto si apprende, la vittima, che è già stata sentita dal pm, ha raccontato di essere stata avvicinata dal suo aggressore in un mercato rionale e poi, costretta ad appartarsi con lui, sarebbe stata violentata. La giovane, dopo essere stata visitata in ospedale, è stata accompagnata in una comunità protetta.

Il sindaco: «La giustizia sia rapida e severa»

Sull’episodio indagano ora Polizia municipale e carabinieri. Gli investigatori sono anche in attesa di conoscere l’esito della visita a cui la giovane si è sottoposta in ospedale. «Si è trattato di un episodio inqualificabile, uno dei crimini più terribili e umilianti che feriscono il corpo e l’anima delle persone», ha commentato il sindaco di Rivalta, Nicola de Ruggiero del Pd. «La nostra comunità si stringe accanto alla povera vittima e chiede che la giustizia faccia il suo corso in maniera rapida e severa», ha aggiunto il primo cittadino.