Spagna sotto attacco, centrodestra concorde: “Basta retorica e gessetti colorati”

«Attentato a Barcellona. Ancora sangue innocente versato in Europa dai soliti vigliacchi terroristi. Basta silenzio e basta omertà. I nostri nemici non sono solo questi fanatici ma anche chi predica l’integralismo islamico alla luce del sole con la benevola compiacenza di chi ci governa. Così Giorgia Meloni su Facebook. Il commento della leader di Fratelli d’Italia alla strage in Spagna è duro. Ancora più drastica la posizione di Matteo Salvini. «Attentato di Barcellona, 13 morti e decine di feriti. Preghiere, minuti di silenzio e gessetti colorati non bastano più! Schiacciare questi vermi, senza pietà». Da Forza Italia, Maurizio Gasparri chiede nuove drastiche misure ispirandosi agli Stati Uniti: «Basta resa, basta retorica. Subito una Guantanamo europea dove rinchiudere islamici pericolosi e ben noti alle nostre polizie». 

Una ragazza posa dei fiori sulla Rambla di Barcellona dopo l'attentato

Una ragazza posa dei fiori sulla Rambla di Barcellona dopo l’attentato

Spagna sotto attacco: il cordoglio di Berlusconi

Silvio Berlusconi, che ha seguito a Arcore i drammatici sviluppi dell’attentato terroristico di Barcellona, in segno di solidarietà ha condiviso sul suo profilo Facebook la grafica messa a punto da Forza Italia dove campeggia la scritta “Juntos.” (“Uniti”) con la data dell’attentato e, dietro lo sfondo nero, uno dei luoghi colpiti della capitale catalana.

Forza Italia: “L’Europa è cieca davanti al pericolo islamista”

«Dopo il doveroso momento di cordoglio e di vicinanza alle vittime dell’attentato terroristico che ha colpito il cuore di Barcellona, arriva, come sempre, il momento delle prese di posizione e dei fermi propositi, che puntualmente si riducono ad un nulla di fatto, ad una beffa che si aggiunge alla tragedia di vite spezzate da criminali portatori di una cultura di morte che ci ha dichiarato guerra”. Lo dichiara Sandra Savino (Forza Iralia). «Come ottant’anni fa di fronte alla minaccia nazista -aggiunge- anche oggi di fronte al terrorismo islamico l’Europa ha deciso di non voler vedere. E purtroppo all’orizzonte non si vede alcun Churchil», conclude l’esponente forzista.