Sempre più impuniti: limousine nel campo nomadi. La gente esasperata

Nel campo nomadi di via Bonfadini 39, a Milano spunta una limousine bianca. A darne notizia, come si legge sul Giorno.it, è Silvia Sardone, consigliere comunale di Forza Italia: «Ha dell’incredibile la scoperta che hanno fatto i residenti della zona intorno al campo rom di via Bonfadini. Nel campo, noto come nascondiglio di veicoli rubati e poi smembrati per i pezzi di ricambio, sosta una lunga Limousine bianca».

Limousine nel campo nomadi di via Bonfadini a Milano

Un veicolo di pregio che si scontra evidentemente, prosegue la Sardone, «con la situazione di disagio e povertà lamentata dai rom della zona. La verità è che non è la prima volta che si scopre che alcuni rom del campo sono intestatari di decine di macchine di pregio e le cronache degli ultimi mesi hanno spesso riportato blitz delle forze dell’ordine nell’area con il recupero di refurtiva. Intanto, in zona, per tutto il periodo estivo ci sono stati furti negli appartamenti. I disagi legati al campo sono noti da tempo, il degrado e la criminalità sono evidenti a tutti. Ci si chiede, di fronte a tante illegalità chiare e costanti nel tempo, dove sia il Comune». Sardone si scaglia contro, si legge ancora sul Giorno.it, l’ex assessore alla sicurezza Granelli, che «sia in incontri pubblici con la cittadinanza sia sulla stampa, aveva promesso un prossimo sgombero del campo per garantire maggior sicurezza. Di quelle promesse, come di tante altre, non è rimasto nulla e i residenti di questa zona sono esasperati e si sentono abbandonati. Di fronte a una limousine nel campo risulta, una volta di più, che il problema di questo campo non può essere più affrontato con il buonismo; serve tolleranza zero e un pronto sgombero, per salvaguardare i milanesi onesti costretti a convivere con questo campo che va chiuso».