Politica estera, nel mondo c’è più fiducia in Putin che in Trump

Alleati storici degli Stati Uniti come Germania, Giappone e Corea del Sud hanno più fiducia in Vladimir Putin che in Donald Trump nella gestione della politica estera. È quanto emerge da un sondaggio condotto dal Pew research center, dal quale risulta tuttavia che in media solo il 26% degli interpellati in 36 Paesi ritiene che il presidente russo faccia la cosa giusta negli affari internazionali. In base al sondaggio in sette Paesi dell’Ue si ha più fiducia in Putin che in Trump: la Grecia ha il record con il 50% a favore del presidente russo, contro il 19% a favore di quello americano, in Germania il rapporto è 25 a 11. Seguono Ungheria (34 a 29), Francia (18 a 14), Svezia (12 a 10), Italia (26 a 25) e Spagna (8 a 7). In Corea del Sud, storico alleato degli Stati Uniti, che nel Paese hanno decine di migliaia di soldati in funzione anti-nordcoreana, il 27% degli interpellati ha fiducia nel presidente russo, contro il 17% nel presidente americano. Percentuali simili in Giappone, dove il 28% si dice convinto che Putin fa la cosa giusta negli affari internazionali, contro il 24% che ha fiducia in Trump. Dalla rivelazione emerge inoltre che il 31% degli interpellati nei 36 Paesi considera il potere e l’influenza russi come la minaccia principale, la stessa percentuale di quanti hanno la medesima considerazione della Cina, mentre il 35% considera una minaccia gli Stati Uniti.