Nubifragi al nord, travolto il raduno delle famiglie gay: una vittima

Italia divisa in due. Mentre al Nord a provocare i danni sono le piogge e i nubifragi, il Centro-sud continua a bruciare. Un violento temporale notturno ha colpito la zona delle Alpi nord-orientali provocando la scorsa notte frane ed esondazioni nella zona della Val Pusteria, in Alto Adige. Un violento temporale, che si è abbattuto sulle montagne della Val Tramontina, in Friuli, al confine tra Pordenone e Udine, ha causato la caduta di molti alberi, alcuni dei quali sono finiti su alcune tende provocando una vittima nel posto dove era in corso il raduno europeo della Famiglia Arcobaleno, i cui militanti che si battono per i diritti degli omosessuali anche su un piano familiare. In quella zona si erano date appuntamento circa tremila persone.

Mentre il maltempo sta colpendo parte del Nord, nel Centro-sud continuano a divampare incendi. Le fiamme divampate in un camping sul Monte Terminillo hanno costretto i villeggianti a evacuare l’area. Si continua a lavorare senza sosta per domare il vasto incendio sviluppatosi fin dal pomeriggio di ieri su Gran Sasso e che interessa i territori delle province dell’Aquila e di Pescara. Le fiamme hanno finora distrutto decine e decine di ettari di vegetazione. Le fiamme stanno interessando la zona di Vado di Sole, 1.600 metri di altitudine, al di sopra di Rigopiano, territorio comunale di Farindola dove lo scorso gennaio si verificò la tragedia della valanga che procurò 29 morti. Intanto si è appreso che l’origine dell’incendio sarebbe stato determinato da un barbecue utilizzato e poi abbandonato nella zona di Campo Imperatore dove ieri si è svolta la 58esima edizione della rassegna degli ovini e che ha visto la presenza di oltre 20 mila persone.

Un vasto incendio è scoppiato intorno alle 13.30 nel comune di Radicondoli (Siena), nei pressi di Montingegnoli. Da una prima stima la superficie percorsa dalle fiamme dovrebbe essere di 20 ettari di bosco. Un altro incendio di vegetazione è in corso ad Altopascio e a Trequanda (Siena).

Forti disagi alla circolazione a Roma a causa di incendio che ha costretto a chiudere il traffico su Ponte delle Valli, che collega i quartieri Monte Sacro e Trieste.

A causa di due incendi, sono stati chiusi due tratti stradali in provincia di Palermo.

La Polizia di Crotone è invece riuscita ad arrestare un piromane sorpreso mentre stava appiccando un incendio a ridosso delle abitazioni in via Morelli. Si tratta di V. E., un 43enne crotonese. I poliziotti lo hanno bloccato anche grazie alla segnalazione di un testimone il quale ha riferito di aver visto un uomo appiccare un rogo in via Falcone.