Non solo Rimini, a Jesolo 17enne stuprata da un giovane di origine marocchina

Mentre a Rimini prosegue la caccia al branco di quattro spacciatori nordafricani che ha aggredito una coppia di polacchi, pestando lui e stuprando lei e ha poi abusato di un transessuale, a Jesolo viene denunciato un altro caso di violenza. L’ennesimo di queste tormentate e insicure notti estive italiane.

Una ragazza 17enne ha denunciato di avere subito una violenza sessuale dopo una notte passata in discoteca. La denuncia è arrivata ai carabinieri di Jesolo (Ve) da una ragazza di 17 anni del Paraguay, residente a Verona, che ha passato sabato notte alla discoteca Il Muretto di Jesolo. Lì avrebbe conosciuto un ragazzo di origine marocchina di 25 anni, residente nel vicentino. Alle prime ore della mattina di domenica la ragazza è stata trovata dalle sue amiche sotto choc davanti all’ingresso della discoteca e ha detto di essere stata stuprata. I gestori della discoteca hanno quindi chiamato i carabinieri che domenica hanno rintracciato e arrestato il presunto violentatore che è accusato di violenza sessuale. I due giovani sabato sera, dopo una prima parte della serata trascorsa insieme a ballare, si sono allontanati dal locale mano nella mano, come evidenziato dalle telecamere di videosorveglianza del locale, ma, una volta raggiunta una zona appartata nel parcheggio, il ragazzo avrebbe costretto la 17enne a un rapporto sessuale.