Le ladre rom (in trasferta dai campi nomadi) adesso sputano sulle “vittime”

Sempre più numerose le ladre rom a Venezia. E sempre più aggressive. Nel loro mirino i turisti, specialmente cinesi e mediorientali, perché hanno soldi in contanti. Le borsegguatrici, giovanissime e provenienti dai campi nomadi di Milano e Roma, li individuano e agiscono. Come riporta il Gazzettino, ogni volta che vengono sorprese o anche solo notate e fotografate , reagiscono in modo violento, offendendo chi le riconosce e addirittura arrivano a sputare addosso alle vittime.

Ladre rom in trasferta: gli ultimi episodi

Negli ultimi giorni, si sono verificati due episodi. Il primo riguarda una ragazza che si aggirava tra le calli e ha riempito di offese l’uomo che l’aveva riconosciuta. Il video, girato a Castello, è stato visto in rete da migliaia di persone. Il secondo episodio riguarda un’altra borseggiatrice intercettata dopo una segnalazione da una pontoniera di Actv alla fermata di Sant’Angelo, che ha reagito anche lei in modo violento.