La droga killer colpisce ancora: a Perugia morto un quarantenne

Il ritorno della droga killer. Delle dosi che uccidono. Come riporta il Messaggero è questa la preoccupante ipotesi che circola negli ambienti investigativi dopo il ritrovamento del corpo senza vita di un quarantenne nella propria abitazione in zona Prepo, una frazione di Perugia. Il tutto appena qualche ora dopo un malore sempre seguito all’uso di stupefacenti che aveva quasi ucciso un altro uomo di trent’anni. L’allarme è stato dato da alcune persone vicine alla vittima, che viveva da solo e che evidentemente non dava più notizie: una volta sul posto, ambulanza del 118 e carabinieri hanno constatato la morte del quarantenne. Non sarebbero stati trovati elementi che facciano pensare a un consumo recentissimo di droga, ma la sua storia personale ed evidentemente alcuni riscontri delle sue ultime ore di vita fanno propendere i carabinieri per questa ipotesi. In Umbria nelle ultime settimane si sono stati altri casi. Un uomo è morto a Spoleto mentre a Perugia un giovane di 30 anni ha rischiato la vita quando, dopo aver preso eroina, si è sentito male all’interno della propria autovettura.