Ischia, la Meloni contro chi polemizza sul sisma: «Indegno speculare»

Le inchieste e la ricostruzione  daranno le risposte agli interrogativi e ai dubbi sollevati dalle polemiche dichiarazioni – e dalle improvvide ritrattazioni seguite in qualche caso – sulle presunte cause scatenanti del terremoto che ha stravolto Ischia, o quanto meno, sulle aggravanti arbitrariamente individuate e additate nel caso dei crolli degli edifici a Casamicciola.

La Meloni contro le speculazioni sul terremoto di Ischia 

Nel frattempo, però, come opportunamente sanzionato in un risentito post su Facebook dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, resta il fatto che «l’Isola d’Ischia è una delle mete turistiche più amate e apprezzate al mondo. Il terremoto che l’ha colpita ha certamente evidenziato fragilità strutturali degli edifici e problemi legati al fenomeno dell’abusivismo, che umilia il territorio e tocca tantissimi altri Comuni italiani, ma è indegna la speculazione che si sta facendo contro Ischia e gli ischitani». Una denuncia politica affidata ai social, quella della presidente di Fratelli d’Italia, che esprime tutto il dolore per quanto accaduto alle 20.57 di lunedì scorso, 21 agosto, e tutto il rammarico – di più: il dissenso – per quanto inflitto a corredo del dramma di vittime, ferite e sfollati, negli ultimi tre giorni di scosse sismiche e aspre polemiche, alla bellissima “Isola verde”. Non a caso, «le bellezze paesaggistiche, le attività termali e l’eccellente capacità ricettiva fanno di Ischia un luogo unico e straordinario che va difeso e tutelato – conclude la Meloni su Facebook – affinché continui ad essere la scelta di milioni di turisti». A partire da coloro i quali, già oggi, hanno scelto di rimanere.