Identificato l’uomo che ha affisso un cartello di insulti contro un disabile a Carugate (video)

La polizia ha identificato l’uomo che la sera del 18 agosto scorso, nel parcheggio del centro commerciale di Carugate, ha affisso un foglio contenente frasi violente nei confronti di un disabile che, erroneamente, riteneva colpevole di averlo fatto multare per aver occupato il parcheggio riservato. In realtà, la multa era scattata in modo autonomo, durante un controllo della polizia locale. Alla identificazione dell’autore gli uomini dell’Ufficio prevenzione generale della questura meneghina sono arrivati, con la collaborazione del centro commerciale, attraverso la visione delle immagini del sistema di video sorveglianza che alle 21.28 ritraevano l’arrivo dell’uomo e il momento di affissione del cartello. Non essendoci un singolo portatore di handicap titolare del posto riservato a tale categoria, la associazione Ledha, aveva sporto querela – lo scorso 25 agosto – per l’intera categoria offesa dalle frasi diffamatorie contenute nel messaggio. I risultati complessivi della indagine svolta sono stati trasmessi alla procura di Monza.

“A te handiccappato  che ieri hai chiamato i vigili per non fare due metri in più vorrei dirti questo: a me 60 euro non cambiano nulla ma tu rimani sempre un povero handiccappato… sono contento che ti sia capitata questa disgrazia”. Queste le parole scritte sul volantino, che è stato fotografato e diffuso da un passante, diventando virale e suscitando l’indignazione in rete.