Giornata nera per Di Battista: espulsione dall’aula e gaffe su Hollande (video)

Giornata nera per il deputato cinquestelle Alessandro Di Battista. Prima la clamorosa gaffe su Hollande che ha chiamato “Premio Nobel”: l’errore è stato fatto durante l’intervento in aula a Montecitorio, sulla missione in Libia. Poi, è stato espulso dall’aula dalla presidente Laura Boldrini. Di Battista aveva chiesto la parola per un intervento sul regolamento durante il dibattito sul bilancio interno di Montecitorio, ma affrontando il tema della riforma dei vitalizi dei parlamentari ora all’esame del Senato. La presidente della Camera ha richiamato più volte all’ordine Di Battista contestando l’attinenza dell’intervento alla materia oggetto della  seduta. Poi, dopo uno scontro verbale lo ha allontanato dall’aula. «Ma come si permette la Boldrini di dire cosa deve fare il Senato?», ha poi detto Di Battista. L’esponente grillino sfogandosi con i giornalisti in Transatlantico ha spiegato: «Durante la discussione sul bilancio della Camera abbiamo di fatto presentato, e lo possiamo fare, la stessa norma per abolire i vitalizi qui alla Camera. Ma la Boldrini ha reso inammissibile la nostra proposta, rispondendomi: “tanto al Senato verrà approvato”. Ho continuato a parlare per chiedere chiarimenti e sono stato espulso dall’aula. Questo è un comportamento tipico della Boldrini: quando è in difficoltà non ti fa mai finire un concetto, interviene e ti toglie la parola. Per questo – ha sottolineato – ho dovuto proseguire a microfoni spenti…».