È giallo a Latina, lividi sul corpo di una giovane morta. Era una prostituta?

Indagini sulla morte di una ragazza di 23 anni, avvenuta sulla via dei Monti Lepini, in provincia di Latina. La giovane, secondo quanto emerso dalle prime ricostruzioni dei carabinieri, viaggiava con la zia a bordo di un’auto proveniente dalla zona di Anzio quando avrebbe avvertito un malore. Dopo aver accostato l’auto sul ciglio della strada – all’altezza del km 22,200 – la zia ha chiesto l’intervento del 118. Quando i sanitari sono arrivati sul posto però per la giovane non c’era più nulla da fare. Subito sono scattate le indagini del Nucleo investigativo dei carabinieri di Latina e di Terracina, con l’intervento sul posto del magistrato di turno e del medico legale. Da una prima ispezione esterna sul cadavere, sono state rinvenute delle ecchimosi sul volto e sull’addome della giovane. Secondo quanto emerso dai primi accertamenti, sembra che la giovane che era residente a Frosinone, si prostituisse: non è escluso che sia stata picchiata poco prima durante un incontro avuto con un cliente, come lei stessa avrebbe raccontato ai parenti. Sarà l’autopsia a chiarire se il malore sia collegato ai segni di violenza rinvenuti sul corpo.