Frosinone, un’anziana aggredita in casa: in manette il nipote

La luce in casa va via e un’anziana è subito dopo strattonata da uno sconosciuto a casa. Sembrava un tentativo di rapina, come quella messa in atto qualche giorno fa a Pontecorvo, sempre ai danni di un’anziana. Invece, come riporta il Messaggero, quello sconosciuto era il giovane nipote di 21 anni. A seguito della segnalazione di alcuni familiari, i carabinieri della stazione locale e del Nucleo operativo della Compagnia di Cassino, sono intervenuti nell’abitazione di una signora di 85 anni che aveva raccontato di essere stata aggredita in casa da uno sconosciuto. La donna, vedova ed abitante da sola, era visibilmente scossa e spaventata, e aveva numerose ferite e contusioni agli arti superiori. La stessa ha riferito di essere stata spintonata da uno sconosciuto all’interno della propria casa e che, non aveva avuto modo di vedere altro in quanto, poco prima, era andata via l’energia elettrica. Inoltre, nel muoversi a tentoni nell’abitazione l’anziana, si legge ancora sul Messaggero,  si è procurata ulteriori lesioni agli arti con conseguente perdita di sangue. L’anziana è stata trasportata dal 118 all’ospedale di Cassino dove è stata curata e giudicata guaribile in dieci giorni di riposo. Il ragazzo è stato denunciato per i reati di lesioni personali e violazione di domicilio.