Francia, ancora nessuna traccia della bimba sparita. Si seguono tutte le piste

Continuano in Francia le ricerche di Maelys de Araujo, la bimba di 9 anni scomparsa domenica 27 agosto durante una festa di matrimonio a Pont-de-Beauvoisin, nel dipartimento dell’Isère. Gli uomini della Gendarmerie Nationale stanno perlustrando «palmo a palmo» la zona boschiva intorno al paese, ma finora della bambina non c’è traccia.

Interrogate centinaia di persone

«In considerazione del tempo trascorso dalla scomparsa e gli sforzi impiegati per trovarla, nessuna pista accidentale o criminale è esclusa», ha dichiarato il procuratore di Bourgoin-Jallieu, considerando valida quindi sia l’ipotesi di un rapimento sia quella di un incidente. Le indagini sono state estese anche ai partecipanti di altre due feste che, nella notte tra sabato e domenica, si stavano svolgendo vicino al ricevimento nuziale. Gli investigatori hanno interrogato diverse centinaia di persone e, secondo fonti vicine all’inchiesta, una perquisizione è stata effettuata nell’abitazione del gestore del locale dove si svolgeva l’evento.

L’identikit della bimba sparita in Francia diffuso anche su Twitter

La Gendarmerie Nationale ha pubblicato su Twitter l’immagine della piccola e un suo identikit: è alta 130 centimetri e pesa 28 chili, ha capelli castani e occhi marroni. Era vestita completamente di bianco. Maeylis è stata vista l’ultima volta in una camera dove i genitori avevano radunato tutti i bambini per farli dormire. Verso le 3 del mattino la madre si è resa conto che la piccola non era più con gli altri e ha lanciato l’allarme. Le ultime tracce della piccola sono state fiutate dai cani addestrati nel piazzale delle auto. Circostanza che rende «probabile» l’ipotesi che sia salita a bordo di una macchina. Ma nessuno può dimostrare che questo sia avvenuto davvero.