Denunciata Laura Boldrini: «Favorisce gli immigrati a danno degli italiani»

Laura Boldrini vuole denunciare chi la offende sui suoi profili social, ma è stata a sua volta denunciata. È accusata di violare l’articolo 1 della Costituzione e di privilegiare gli immigrati agli italiani. A presentare un dettagliato esposto in procura a Cassino, in provincia di Frosinone, riporta il Tempo, è stato Niki Dragonetti, coordinatore provinciale dei Popolari per l’Italia.

Boldrini e il tweet denunciato

L’imprenditore, in un documento, si legge anche su Libero,  sottolinea come nel messaggio postato sulla propria pagina Twitter la presidente della Camera offenda gli italiani accusandoli di razzismo. Scrive infatti la Boldrini: «Europa, resistenza a cedere quote sovranità. Ma traguardo va raggiunto o prevarranno disgregazione e populismo». Parole queste, si spiega nell’esposto, che costituiscono il reato di «istigazione a delinquere». In sostanza, secondo Dragonetti, si chiede agli italiani di compiere un atto contrario alla Costituzione che riserva la sovranità al popolo italiano e non a organi sovranazionali. «La cessione di sovranità dell’Italia in favore dell’Europa rappresenta indiscutibilmente – si legge – la fine dell’Italia quale nazione libera e indipendente, ciò è esattamente quello che accadrebbe in caso di occupazione militare del Paese». E ancora: «Laddove la cessione della sovranità avviene oltre i limiti del dettato Costituzionale, anche se in assenza di violenza, ricorre la piena punibilità dell’ex articolo 243 del codice penale: atto ostile».