Una “civilissima” tedesca sorpresa a incidere il suo nick name sul Colosseo

Sembrava una persona perbene, composta, signorile, una turista come tante altre. Invece anche lei, tedesca, 43 anni, s’è fatta prendere dalla tentazione di incidere il suo nome sul monumento più famoso del mondo, il Colosseo, forse nella speranza di attribuirsi una sorta di immortalità. I carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante, su segnalazione della Soprintendenza Speciale del Colosseo, hanno denunciato una turista tedesca, di 43 anni, per danneggiamento aggravato su edifici di interesse storico e artistico. La donna dopo essere entrata all’interno dell’Anfiteatro Flavio ha inciso con un sasso, il suo nickname ”Suba” su una colonna marmorea posto alla base di un’arcata, al piano superiore della struttura archeologica. Subito dopo la donna è stata fermata dai militari e condotta in caserma mentre, la moneta usata per l’incisione è stata sequestrata. È solo l’ultimo di una lunga serie di episodi che hanno visto il Colosseo oggetto di sfregi e vandalismi. A febbraio una turista francese aveva inciso la scritta “Sabrina 2017” mentre ad aprile un sudamericano aveva lasciato suo muri del Colosseo i nomi della moglie e della figlia su un pilastro.