Centrosud, tra pochi giorni la calura africana diminuirà. Piove al Nord

Finalmente cambia il tempo. L’anticiclone africano che ha arroventato per un intera settimana tutta l’Italia comincia a mostrare i primi segnali di cedimento. Oggi, il passaggio di un primo fronte atlantico determinerà il transito di temporali, anche forti, su parte del Nord e qualche fenomeno isolato anche al Centro, mentre il Sud rimarrà sempre sotto le grinfie dell’anticiclone africano con caldo ancora molto intenso. La giornata – spiegano gli esperti del sito 3bmeteo.com – sarà piuttosto movimenta al Nord con temporali in formazione sulle Alpi dove saranno piuttosto frequenti e a tratti intensi, tra mattino e primo pomeriggio quelle centro-occidentali e a seguire sui settori orientali, dove si concentreranno i fenomeni tra il pomeriggio e la sera. Qualche focolaio temporalesco transiterà anche sulle pianure: fin dal mattino tra Piemonte, Appennino ligure e Lombardia centro-occidentale. Nel pomeriggio-sera ci sarà la possibilità di temporali isolati ma molto forti tra Est Lombardia, Emilia-Romagna e pianure venete e friulani con grandinate di medio-grosse dimensioni e raffiche di vento. Qualche isolato temporale non si esclude anche lungo la dorsale tosco-emiliana e umbro-marchigiana. In questo frangente le temperature subiranno una prima lieve flessione: il calo termico tuttavia si farà sentire soprattutto su Alpi, Prealpi e alte pianure direttamente coinvolte, meno sulla bassa Val Padana. Dopo un lunedì con tempo in prevalenza soleggiato ovunque, da martedì si affaccerà dall’atlantico una nuova area perturbata, colma di aria fresca. Dunque tra martedì e venerdì sono attesi nuovi temporali a partire dalle regioni settentrionali, che poi gradualmente interesseranno anche il Centro Sud e spazzeranno la calura africana da tutta l’Italia.