Caso-Mugabe, lo Zimbabwe non fa decollare aereo sudafricano

Nuovo capitolo nella contesa diplomatica tra Zimbabwe e Sudafrica, dove resta bloccata da giorni la moglie del dittatore Robert Mugabe, denunciata per aver picchiato una modella. La televisione sudafricana Sabc Tv ha riferito che ad un aereo della South African Airways è stato impedito di decollare dall’aeroporto della capitale dello Zimbabwe, Harare, con il pretesto delle autorità di visionare alcuni documenti che non si richiedono più da almeno due decenni. Per ‘rappresaglia’ ad un aereo di Air Zimbabwe è stato negato il permesso di decollare da Johannesburg. La crisi dei due Paesi è esplosa nei giorni scorsi, dopo la denuncia della modella 20enne Gabriella Engels, che ha accusato la first lady dello Zimbabwe, Grace Mugabe, di averla picchiata con una prolunga in una stanza d’albergo a Johannesburg dove si trovava con i due figli del presidente. Due giorni fa, le autorità sudafricane avevano vietato alla first lady – che invoca l’immunità diplomatica, nonostante si trovasse a Johannesburg per ragioni private – di lasciare il Paese.