Boldrini sullo stupro di Rimini: “Non è il mio lavoro commentare i fatti di cronaca”

«Stiamo toccando il fondo. Ma ci rendiamo conto a che punto siamo arrivati? Sono polemiche deprecabili, di chi non ha argomenti e mira solo ad avvelenare il clima». La presidente della Camera, Laura Boldrini, ribatte così a Repubblica.it alle accuse di aver taciuto sulla vicenda di Rimini in quanto gli autori dello stupro sarebbero nordafricani. «Ogni giorno purtroppo abbiamo notizie di violenze, non faccio dichiarazioni di condanna su ogni singolo episodio. Non è il mio lavoro, di professione non commento gli accadimenti del giorno. Faccio una battaglia contro tutte le violenze, in special modo quelle sulle donne. Qualcuno può dubitare del mio impegno in questo ambito? Se lo fa è sicuramente in malafede e con intento strumentale», conclude la Boldrini.