Allarme incendi. Richiesti 25 interventi aerei. Due Canadair in arrivo da Parigi

Prosegue l’allarme incendi nel centro-sud d’Italia. Sono atterrati poco fa a Ciampino due Canadair e un terzo mezzo di supporto del modulo aereo antincendio boschivo della Repubblica francese, attivati da Bruxelles su richiesta del governo italiano nell’ambito del Meccanismo Europeo di Protezione civile. I due Canadair, dal pomeriggio, opereranno a supporto dei velivoli della flotta antincendio dello Stato, volando in formazione con i Canadair italiani per concorrere alle operazioni di spegnimento dei numerosi roghi che stanno interessando il nostro territorio, in particolare le regioni centro-meridionali. 

Sos incendi, 2 Canadair da Parigi

Si profila infatti un’altra giornata impegnativa sul fronte della lotta agli incendi boschivi, soprattutto nel Centro-sud dell’Italia, con gli equipaggi di Canadair ed elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile, impegnati già dalle prime luci del giorno a supporto delle operazioni svolte dalle squadre a terra e dai velivoli regionali. Nel corso della mattinata il Centro operativo aereo unificato (Coau) del Dipartimento ha ricevuto 24 richieste di concorso aereo per i continui incendi. In particolare, 6 sono pervenute dalla Campania e dal Lazio, 4 dall’Abruzzo, 3 dalla Calabria, 3 dalla Sicilia, 2 dalla Basilicata e 1 dal Molise. L’impegno dei velivoli disponibili è attualmente concentrato, in accordo con le regioni, sulle situazioni più critiche. L’intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi aerei, 12 Canadair e 9 elicotteri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco oltre a un elicottero della Difesa, ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, finora, 5 roghi e le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente proseguiranno finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza.