Addio a Bruno Canfora, compose per Rita Pavone e Mina (video)

È morto all’età di 92 anni il celebre direttore d’orchestra Bruno Canfora, nella sua casa in Valnestore, vicino Tavernelle, alle porte di Perugia, dove è vissuto dopo il ritiro dalle scene. La famiglia ha celebrato le esequie in forma privata, con una cerimonia religiosa nel locale cimitero. Canfora ha segnato un’epoca musicale e televisiva.  Con le sue canzoni sono cresciute generazioni e hanno fischiettato e ballato motivi straordinari, all’epoca cantati da altrettanti straordinari interpreti come Mina, Rita Pavone, Rocky Roberts e le Gemelle Kessler. Si devono a Canfora infatti, le musiche di sigle televisive e di canzoni italiane diventate famose nel mondo come Fortissimo, Il ballo del mattone, Il geghegè. Per Mina, il maestro arrangiò, tra le altre, Mi sei scoppiato dentro il cuore, Due note, Sono come tu mi vuoi, Vorrei che fosse amore, Zum zum zum, e Brava, di cui Canfora scrisse anche le parole.       Sua la direzione d’orchestra dei più popolari programmi televisivi degli anni sessanta, da Studio Uno, a Senza Rete, Sabato Sera, e varie edizioni di Canzonissima. Ma fu anche direttore artistico del Festival di Sanremo.

Tra le tante manifestazioni a cui ha partecipato ci sono  Un disco per l’estate 1965 con Come si fa a non volerti bene, cantata da Domenico Modugno, il Festival di Sanremo 1963 con Fermate il mondo, interpretata da Joe Sentieri e Johnny Dorelli, il Festival di Sanremo 1968 con La vita, interpretata da Elio Gandolfi e Shirley Bassey e la Mostra internazionale di musica leggera di Venezia nel 1965 con L’ultima occasione, portata al successo da Mina; inoltre ha diretto l’orchestra al Festival di Sanremo 1961, al Festival di Sanremo 1988 e all’Eurovision Song Contest 1991 ancora Festival di Sanremo 1993. Ha diretto più volte l’orchestra della Rai in occasione del “Premio Italia” trasmesso in Eurovisione.

Ha collaborato con Pietro Garinei e Sandro Giovannini, scrivendo le musiche per molte commedie musicali del duo, tra cui Viola violino e viola d’amore nel 1967, con le Gemelle Kessler ed Enrico Maria Salerno, Angeli in Bandiera, Un Angelo è sceso a Brooklyn, o collaborando alle orchestrazioni, come in Promesse… promesse… nel 1970, con Johnny Dorelli e Catherine Spaak; sempre in campo teatrale nel 1976 ha musicato Amori miei, scritto da Iaia Fiastri e rappresentato in tutta Italia da Ornella Vanoni, Duilio Del Prete e Gianrico Tedeschi. Canfora avrebbe compiuto 93 anni il prossimo 6 novembre.