Vasto incendio all’Eur: l’aria è irrespirabile, cittadini tappati in casa

Una colonna di fumo nero si è sprigionata all’Eur in seguito a un rogo di sterpaglie divampato intorno alle 13 in via del Cappellaccio, nei pressi della stazione metro Magliana. Sul posto sono al lavoro due squadre dei vigili del fuoco e due autobotti. Disagi al traffico sul Viadotto della Magliana. Non lontano dal punto dell’incendio vi è un insediamento rom. Intanto un nuovo incendio è divampato nella pineta di Castel Fusano, a Ostia, dove una settimana fa un rogo devastante aveva mandato in fumo oltre cento ettari di parco. A confermare la presenza di focolai, i vigili del fuoco, presenti sul posto con tre squadre e due autobotti. Sono circa 70 gli interventi eseguiti oggi dei vigili del fuoco per gli incendi nella Capitale. Tra gli interventi più recenti quello per un rogo di sterpaglie divampato intorno alle 14.45 in via Domenico Grisolia, nella zona di San Basilio, a Roma. Sul posto sono al lavoro tre squadre dei vigili del fuoco e un’autobotte. Ma non solo Roma brucia: al momento sono due i velivoli Canadair della flotta statale e un Fire Boss del servizio regionale che stanno operando per spegnere l’incendio boschivo di chioma che ha devastato una zona detta Coppa della Macchia tra Peschici e Vieste, nel Gargano, in provincia di Foggia. Lo rende noto la protezione civile della Regione Puglia che coordina gli interventi dal centro di Bari-Palese. Sono in arrivo un elicottero della flotta statale ed un ulteriore Fire Boss del servizio regionale. Il fronte di fuoco ha raggiunto i quattro chilometri. L’incendio è stato segnalato dalle squadre antincendio sin da ieri nel primo pomeriggio. La Prefettura di Foggia, nella notte, ha aperto il Centro coordinamento soccorsi per potere censire le abitazioni e gli insediamenti presenti nella zona per eventuali evacuazioni. L’aeroporto di Amendola ha messo a disposizione un’autobotte e un’altra è stata fornita dal Distaccamento Aereonautico di Jacotenente. La Sala Operativa regionale, in contatto con i comuni interessati, ha verificato la presenza in zona di insediamenti abitativi o turistici “che risultano allo stato in sicurezza”. Non si è reso necessario procedere con evacuazioni. L’intervento aereo ha reso necessaria la disattivazione delle linee elettriche di Alta e Medio-Bassa, temporaneamente riattivate nella notte per consentire l’alimentazione dei comuni garganici. Vigili del fuoco in azione, la notte scorsa, anche nella zona collinare di Boccadifalco, a Palermo, dove è scoppiato un incendio di vaste proporzioni. Altri interventi anche a Montagnareale, nel messinese. Mentre è stato domato ieri sera l’incendio di San Martino delle Scale (Palermo).