Vasco Rossi, muore d’infarto un fan. Allarme violenza: sequestrato un manganello

Sono entrati quasi tutti i 220.000 spettatori previsti, al Parco Enzo Ferrari per il Vasco Modena Park, il megaconcerto che Vasco Rossi terrà questa sera per festeggiare i 40 anni di carriera. Alle 16, avevano già varcato i tanti ingressi, sottoponendosi ai severi controlli di sicurezza, quasi i tre quarti dei possessori di biglietti e senza che si sia creato nessuno problema particolare. Tra le curiosità legale alla mega affluenza in città che prosegue, con una sorta di fiume umano che scorre dalla stazione verso il grande parco, c’è il fatto che stasera Modena sarà per qualche ora il 14mo comune d’Italia per numero di ‘abitanti per una notte’. Non mancano alcuni episodi di cronaca, a margine dell’evento. Un uomo di 51 anni è stato denunciato in stato di libertà dalla Polizia di Stato per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. L’uomo, fermato da personale della Squadra Mobile in via Carlo Zucchi nei pressi di uno dei varchi di accesso al “Modena Park”, teneva nascosto un manganello estensibile. È morto invece all’ospedale di Baggiovara, dove era stato ricoverato in mattinata poco dopo le 6, un uomo di 40 anni, soccorso in un camper in via Newton, non lontano da Modena Park. L’uomo, con tutta probablità un fan arrivato per il concerto di Vasco Rossi, ha avuto un malore, poi rivelatosi un infarto. Soccorso dal 118 e trasportato all’ospedale, è deceduto poche ore dopo.