Un agente della Stradale osa criticare la Boldrini: sospeso immediatamente (VIDEO)

Ecco come agiscono la nuova censura e la nuova repressione del politically correct: guai a criticare la Boldrini, soprattutto se si tratta di migranti. Ne ha fatto le spese un agente della Polizia stradale che scortava un migrante in bicicletta, in corsia d’emergenza, sull’autostrada Torino Bardonecchia. Durante il tragitto, all’agente sono scappate queste frasi:  “Risorse della Boldrini, ecco come finirà l’Italia: tutti su una Graziella in autostrada a comandare”. E poi ancora: “Voi che amate la Boldrini, voi che avete voluto questa gente di m… in Italia. Goditi questo panorama, ecco le risorse della Boldrini: un tipo che pedala sulla Graziella pensando che sia una strada normale, con le cuffiette in testa”.

Questo giudizio  è finito su Facebook. Mal gliene incolse al povero agente. I suoi superiori lo hanno sospeso. E il caso  finirà anche alla Procura della Repubblica. Ecco in quale Italia viviamo.