Tunisino “insidiava” sua moglie: palermitano gli stacca l’orecchio con un coltello

Da tempo gli “insidiava” la moglie, con ammiccamenti, sguardi, paroline. Ma quei complimenti e quegli sguardi di apprezzamento a una donna, sposata, non sono andati giù a un marito geloso che l’altra sera, al culmine di una lite, l’ennesima a quanto pare, è passato all’azione: un palermitano di 47 anni, N.P., ha aggredito un tunisino di 31 anni  nella zona della Stazione centrale dove, secondo una prima ricostruzione della polizia, che indaga sulla vicenda, al culmine di una violenta discussione, ha impugnato un coltello e ha staccato parte dell’orecchio al 31enne parcheggiatore abusivo. Il tunisino, immediatamente soccorso, si trova ricoverato al reparto di Chirurgia dell’ospedale Civico. Proseguono, invece, le ricerche per rintracciare il 47enne, che dopo l’agressione si è reso irreperibile. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, il palermitano ha preso un coltello e ha raggiunto il rivale. Ha avvicinato il tunisino, posteggiatore abusivo, e lo ha ferito per poi fuggire. Sul posto sono giunte diverse pattuglie e il 118. L’uomo è stato soccorso e condotto all’ospedale Civico. Adesso è ricoverato nel reparto di Chirurgia.