Trump: “Con Putin ho parlato di una nuova unità di cybersicurezza”

In una nuova raffica di tweet  Donald Trump celebra i risultati  della sua missione al G20 di Amburgo e annuncia di aver discusso con  il collega russo Vladimir Putin la creazione “di una unità  impenetrabile di cyber sicurezza” in modo da vigilare sugli attacchi di hackers alle elezioni e “tante altre cose negative”.

“Ho pressato con forza per due volte il presidente Putin sulle interferenze russe nelle elezioni. Le ha negate con veemenza. Ho già espresso la mia opinione”, si legge in un altro tweet sui. Apparentemente Trump si riferisce a quanto ha detto giovedì a Varsavia sulle interferenze di Mosca: “Penso sia stata la Russia e credo ci siano state altre persone in altri Paesi”. Il presidente torna poi ad  attaccare il predecessore Barack Obama per non aver contrastato gli  attacchi degli hacker russi e si scaglia ancora una volta contro le Fake News.

Sempre su Twitter, Trump rivendica il cessate il fuoco in Siria deciso assieme a Putin che “salverà delle vite”. “Ora è tempo di procedere nel lavoro costruttivo con la Russia”, rimarca. “Il summit del G20 è  stato un grande successo per gli Stati Uniti – afferma ancora Trump – abbiamo spiegato che gli Stati Uniti devono sistemare i tanti cattivi  accordi sul commercio che abbiamo fatto”.