Terroristi palestinesi uccidono due poliziotti israeliani a Gerusalemme

Sono morti due dei tre poliziotti israeliani feriti questa mattina in un attacco armato terrorista nella Città vecchia di Gerusalemme. Lo ha confermato su Twitter il portavoce della polizia, Micky Rosenfeld, citando i loro nomi: Hail Stawi, 30 anni, e Kaamil Snaan, 22. Secondo i media israeliani, appartenevano alla minoranza drusa. I tre terroristi sono poi fuggiti sulla Spianata delle Moschee, dove sono stati poi uccisi da altri poliziotti. “I tre terroristi responsabili dell’attacco nella Città vecchia di Gerusalemme venivano da Ul al Ahum. Avevano delle armi e sono stati uccisi dalla polizia”, ha aggiunto Rosenfeld. A quanto riferiscono i media, i tre erano arabi con passaporto israeliano. I media israeliani hanno riferito dell’attacco armato, questa mattina, nella città vecchia di Gerusalemme. Tre uomini sono rimasti feriti, due in modo grave (poi deceduti, ndr), nei pressi della porta dei Leoni. I tre terroristi sono arrivati al Monte del tempio armati con due fucili Carl Gustav e una pistola. Mentre si avvicinavano alla porta dei Leoni, hanno aperto il fuoco alla vista degli agenti di polizia israeliani. Sono quindi fuggiti verso le moschee nel complesso del Monte del tempio, inseguiti dalla polizia, che li ha successivamente neutralizzati. I due feriti in modo grave sono stati portati all’Hadassah University Medical Center, l’altro in modo lieve, allo Shaare Zedek Medical Center. Le porte della Spianata delle Moschee, nella città vecchia di Gerusalemme, sono state chiuse dalla polizia, tutto il complesso è stato evacuato, ed è stata cancellata – è la prima volta da molti anni a questa parte – la preghiera del venerdì. Un video diffuso sui media israeliani mostra uno degli aggressori a terra nel centro della Spianata, circondato da poliziotti. L’uomo si alza di scatto e cerca di fuggire, ma viene abbattuto dagli agenti. Secondo i media, i tre aggressori erano cittadini israeliani della città araba di Umm al Fahm. L’attacco, avvenuto attorno alle sette del mattino ora locale, coinvolge l’area più sensibile della città santa, chiamata dai musulmani Spianata delle Moschee e dagli ebrei Monte del Tempio. Secondo luogo più santo dell’Islam, oggi vi sorgono la Moschea di al Aqsa e la Cupola delle rocce. Ma in quello stesso luogo sorgeva in passato il tempio biblico degli ebrei, di cui rimane ora solo il muro del pianto alla base dell’altura. Le forze israeliane “hanno arrestato il mufti di Gerusalemme, Sheikh Mohammad Husein”. Lo riferisce l’agenzia di stampa palestinese Wafa.

Nella foto Ynet i due poliziotti uccisi)