Spiaggia fascista, arrivano legioni di clienti. Oggi la visita di Salvini

Potremmo chiamarlo l’effetto boomerang di certe denunce: a sorpresa la spiaggia di Punta Canna, il cui funambolico gestore inneggia al regime ma simpatizzava per i grillini, registra il tutto esaurito. Come riferisce Il Mattino di Padova alle 11 di domenica infatti lo stabilimento registrava già il tutto esaurito, e i bagnanti cercano lui, Gianni Scarpa, per farsi un selfie. La pubblicità negativa fatta da Repubblica al “lido fascista”, dunque, ha portato solo nuovi avventori, anche se i cartelli col Duce sono ormai spariti. 

Non solo, c’è anche una pagina Fb che inneggia a Gianni Scarpa. Si chiama “Io sto con Gianni Scarpa di Playa Punta Canna” e nel giro di pochi giorni ha raccolto oltre 8mila “mi piace”. E non sono mancate le visite illustri: stamattina è arrivato Matteo Salvini che nei giorni scorsi aveva annunciato la disponibilità ad offrire difesa legale a Scarpa, indagato per apologia di fascismo. E si è fotografato davanti a un cartello con un consiglio impossibile da equivocare: “Ma quznto sarebbe bello il mondo se ognuno di noi si facesse i ca..i suoi”.