“Sos” asili nido a Roma, Fratelli d’Italia: «Solo 3 aperti a luglio, si risparmi altrove»

Sos asili nido a Roma nel mese di luglio. «Da giorni riceviamo tante segnalazioni da parte di alcuni genitori, che lamentano il fatto che nel mese di luglio solamente tre nidi rimangono aperti, e pertanto questi ultimi devono necessariamente sopperire all’utenza che nel resto dell’anno frequenta altri istituti», fa sapere il consigliere di Fratelli d’Italia del XI municipio Daniele Catalano. «I nidi – aggiunge – sono uno a Marconi, uno al Trullo e uno a Villa Bonelli, solo questi rimarranno aperti fino al 31 luglio per garantire il servizio alle tante famiglie che anche in questo mese necessitano del nido, e che per usufruirne devono fare i salti mortali, soprattutto per questioni di trasporto visto che non tutti vivono in prossimità delle scuole». Uno scandalo, un’offesa alle famiglie, che – denuncia l’esponente di Fratelli d’Italia – risponde a una strategia precisa, «quella del risparmio, dal momento che i fondi per garantire l’apertura di altri nidi sparsi per il territorio non ci sono e quindi l’amministrazione ha deciso di attuare questo piano folle, che va necessariamente a gravare sulle spalle del corpo docente e del personale Ata e Multiservizi, ai quali andrebbe invece riservato ben altro trattamento vista la professionalità e la dedizione con cui svolgono il loro lavoro».

Asili nido, la denuncia di Fratelli d’Italia

Sul terreno minato degli asili nido il consigliere del partito di Giorgia Meloni denuncia anche la totale assenza dei grillini: «In tutto ciò nessuno del movimento 5 stelle municipale ha battuto un colpo, l’assessore Loi, ormai sempre più il fantasma della giunta, non è rintracciabile, e su questo come su altri temi si nega al confronto non solo con l’opposizione, ma anche con le stesse maestre», ha detto Catalano annunciando un’interrogazione per richiedere spiegazioni in merito a una scelta «che va a mettere in seria difficoltà le famiglie che non abitano nei quartieri dove ci sono i nidi aperti».