Sicurezza, gli Usa allentano la presa: niente divieto di Pc e tablet sui voli da Doha

Si accorcia l’elenco stilato dagli Usa dei Paesi sui cui voli è bandito l’immissione a bordo e l’utilizzo di pc e tablet: un provvedimento di sicurezza fortemente voluto dagli Stati Uniti dopo la conferma arrivata dall’Fbi di come l’Isis e altri gruppi terroristici sono riusciti a sviluppare una nuova tecnica per introdurre esplosivo a bordo mediante alcuni strumenti elettronici, come tablet e Pc bomba, in modo da aggirare alcuni dei controlli in funzione negli aeroporti. Una tecnica ad alto rischio rivelata dai test effettuati dall’Fbi, secondo le cui indagini i terroristi sono riusciti a entrare in possesso di sofisticati equipaggiamenti di controllo aeroportuale in modo da provare la validità dei loro tentativi.

Usa, revocato il divieto di Pc e tablet sui voli da Doha

Ad oggi, però, nonostante i timori e le censure, si apprende che è stato revocato il divieto di portare laptop e tablet in cabina sui voli Qatar Airways in partenza da Doha e diretti negli Usa. La compagnia aerea ha reso noto che con «effetto immediato tutti i dispositivi elettronici personali possono essere portati a bordo di tutti i voli per gli Stati Uniti in partenza dall’aeroporto internazionale Hamad», senza mancare di aggiungere i ringraziamenti di rito. La Qatar Airways, infatti, nel ricordare che la compagnia aerea e l’aeroporto internazionale Hamad sono in linea con le nuove misure di sicurezza, non ha omesso di «ringraziare gli Usa e le autorità locali per il sostegno durante questo processo».

Ecco a chi si rivolge il provvedimento di sicurezza degli Usa

Il divieto di portare in cabina dispositivi elettronici più grandi di uno smartphone era scattato a marzo. Il provvedimento, una delle misure varate in materia di sicurezza dall’Amministrazione Trump, riguarda i voli in partenza per gli Usa dagli scali di otto Paesi (Giordania, Egitto, Turchia, Arabia Saudita, Kuwait, Qatar, Marocco ed Emirati Arabi Uniti). Il divieto, però, ad oggi è già stato revocato sui voli Etihad in partenza da Abu Dhabi, sui voli della Turkish Airlines in partenza dall’aeroporto Ataturk di Istanbul e su quelli di Emirates da Dubai. La sicurezza Usa allunga il guinzaglio…