Sarà un giovedì nero per i trasporti: sciopero in tutta Italia di treni e bus

Un altro giovedì nero, domani, per i trasporti locali e nazionali, dai treni, agli autobus, fino alle metropolitane. Sul piede di guerra guerra ci sono i sindacati Sul, Usb e Faisa Confail. L’astensione dalle prestazioni lavorative avverrà con modalità che variano da città a città: 24 ore per Sul-Comparto Trasporti con le consuete fasce di garanzia; 4 ore per Usb e Faisa Confail rispettivamente dalle ore 11 alle ore 15 e dalle ore 8.30 alle ore 12.30.

A Roma gli scioperi riguarderanno la rete Atac (bus, tram, metropolitane e ferrovie regionali Roma-Lido, Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle) e i bus periferici gestiti dalla Roma Tpl. In base al combinato disposto delle tre agitazioni, il servizio sarà garantito sino alle ore 8.30 e dalle ore 17 alle ore 20. Il servizio dei bus notturni e della linea 913 non è garantito nella notte tra il 5 e il 6 luglio. Nelle stazioni delle linee metroferroviarie che resteranno, eventualmente, aperte, potrebbero non essere attivi i servizi montascale, scale mobili e ascensori. Sono possibili anche interruzioni del servizio biglietterie.

A Milano i disagi ci saranno invece in serata, l’agitazione è prevista infatti dalle ore 18 alle 22.