Roma, divieto di vendita di alcolici a partire dalle 24 nelle zone della movida

mercoledì 5 luglio 16:58 - di Redazione

“Evitare che si verifichino episodi di violazione delle regole, dell’ambiente e del contesto urbano o di grave turbamento della quiete pubblica. Con questo obiettivo la sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi, ha firmato un’ordinanza, valida dal 7 luglio al 31 ottobre, che stabilisce il divieto di vendita, somministrazione e consumo di bevande alcoliche e superalcoliche in specifiche aree del territorio capitolino oltre determinati orari”. Lo comunica in una nota il Campidoglio.

”Il provvedimento -spiega il comunicato – riguarda le zone più esposte al fenomeno della ‘movida’, dove si registrano con maggiore frequenza episodi degenerativi: per esempio le aree del Centro Storico, Rione Monti, Celio, Esquilino, Trastevere, Testaccio, Prati, San Lorenzo, Ponte Milvio, Eur, Ostia. L’elenco dettagliato delle strade è consultabile sul sito di Roma Capitale”. ”In tutti i giorni delle settimana sarà vietato agli avventori: dalle ore 24 alle ore 7 il consumo di bevande alcoliche e superalcoliche nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito -si legge nella nota- sanzione amministrativa pecuniaria pari a 150 euro. Dalle ore 22 alle ore 7 sarà vietato il consumo di bevande alcoliche e superalcoliche in contenitori di vetro nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito. Sanzione amministrativa pecuniaria pari a 150 euro”.

Per chi esercita la vendita la sanzione è pari a 280 euro. ”Tutti gli esercenti saranno, inoltre, obbligati a esporre all’interno e all’uscita del locale, in modo visibile e leggibile, un avviso tradotto in quattro lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco) con una schema in cui vengono indicate tutte le misure stabilite dall’ordinanza”. 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *