Pisapia e gli ex Pd sfidano Renzi da Milano: al Comune ora sono “Insieme”

Milano diventa il laboratorio dell’alleanza tra il Campo progressista di Giuliano Pisapia e i fuoriusciti Pd del Movimento democratico e progressista di Pier Luigi Bersani. Al Comune hanno dato vita al gruppo “Insieme per Milano”. La nascita della nuova formazione, che si è detta leale al sindaco Giuseppe Sala, è stata definita dal portavoce nazionale di Campo progressista, Alessandro Cappelli, come una notizia «con forte rilevanza nazionale»

Milano come «modello per tutto il Paese»

«Il capoluogo lombardo indica nuovamente la strada possibile, ponendosi come modello per tutto il Paese», ha aggiunto l’esponente della formazione di Pisapia, spiegando che la nascita del gruppo è un passo per «arrivare a dare una nuova casa aperta per il popolo del centrosinistra che rischia di essere sempre più spaesato». Capelli, infatti, ha anticipato che quella di Milano è solo la prima collaborazione di un percorso nazionale che porterà alla nascita di «gruppi consiliari in molte parti d’Italia nelle prossime settimane, spingendo il progetto “Insieme”».

La sfida al Pd

«Un progetto nuovo, aperto e di governo che vuole tenere insieme politica e civismo per cambiare il Paese con un nuovo centrosinistra che parta anche dalla valorizzazione delle esperienze locali», ha aggiunto Cappelli, spiegando che l’obiettivo della nuova formazione è «liberare il centrosinistra dall’arroganza, dalla discussione sui tecnicismi elettorali, da chi dice di volere tutto, ma si accontenta di niente».