Mentana alla scuola di formazione della Lega. Ma dov’è lo scandalo?

Enrico Mentana sarà ospite della terza edizione della Scuola di formazione politica della Lega e di Noi con Salvini. Nessuno scandalo per il direttore del Tg de La7, ma il Corriere gli chiede spiegazioni in un’intervista, alla quale Mentana risponde così: “Ci sono già stato altre volte. Ma scusate: se pure uno va, vuol dire mica che è leghista!”. Il celebre giornalista ricorda anche di avere partecipato alle Feste dell’Unità ed anche a un convegno organizzato da Davide Casaleggio senza per questo essere diventato uno del Pd o essersi convertito al verbo grillino. Quindi, per tranquillizzare ulteriormente l’intervistatore, Fabrizio Caccia, sottolinea: “Non credo che mi costringeranno a cantare l’inno padano o ad andare in giro per la sala brandendo l’ampolla con dentro l’acqua del Po”. E infine rivendica un’espressione da lui più volte usata: «Se un fascista dice che piove, e piove, ha ragione il fascista». Tanto rumore per nulla, dunque. 

Sul sito che presenta la terza edizione ella Scuola di Formazione politica tra gli ospiti, oltre a Enrico Mentana, sono menzionati Lucia Annunziata, l’economista Alberto Bagnai, Ferruccio De Bortoli, il costituzionalista Antonio Baldassarre, presidente emerito della Consulta, Peter Gomez, Bruno Vespa e Paolo Mieli oltre a numerosi giornalisti di varie testate nazionali.