La polemica tra Heather Parisi e Lucio Presta finisce in tribunale

Polemica al vetriolo tra Heather Parisi e Lucio Presta e la sua “Arcobaleno Tre“. Che non si placa e, anzi, si trasferisce in tribunale. Lucio Presta, insieme ai figli Niccolò e Beatrice, ha fatto causa alla showgirl per alcuni post che la soubrette aveva pubblicato sul suo profilo Instagram. La Arcobaleno Tre, inoltre, a quanto si apprende, ha avviato un’azione legale per diffamazione. Tutto è iniziato dopo il ritorno sugli schermi della showgirl americana con ‘Nemicamatissima‘ accanto a Lorella Cuccarini. Dopo le polemiche sollevate sui social al termine del programma, la stessa Parisi è intervenuta ancora sulla vicenda qualche giorno fa sul suo blog, questa volta relativamente al film ‘Blind Maze, ragazzi con la pelle sottile‘ diretto dalla stessa Parisi e prodotto dalla società del marito Umberto Maria Anzolin. La Parisi ha infatti firmato un contratto biennale con Arcobaleno Tre che si impegnava a cedere alla Rai i diritti per la messa in onda. Ma – a quanto si apprende – finora la Rai non ha mostrato interesse editoriale per il film. Il contratto terminerà però nell’autunno 2018 e non è escluso che la messa in onda possa avvenire più avanti. O comunque che Arcobaleno Tre, alla scadenza, riconsegni alla prima proprietaria i diritti per la trasmissione in Italia. Mentre per la Parisi la mancata acquisizione dei diritti da parte della Rai dipende “dalla politica commerciale che intenderà adottare la Arcobaleno Tre di Lucio Presta, detentrice dei diritti di sfruttamento del film fino all’ottobre 2018”. Si chiude così nelle aule di un tribunale e nel peggiore dei modi la collaborazione con Lucio Presta iniziata giusto un anno fa, a giugno del 2016, con ben altre aspettative e speranze.