Iraq, missione compiuta. L’annuncio tv: Mosul liberata, l’Isis sconfitto (VIDEO)

Il tam tam si rincorreva da giorni, e nelle ultime ore si era fatto più incalzante che mai. Ora è ufficiale: le forze governative hanno ripreso il totale controllo della città vecchia di Mosul e l’Isis è definitivamente sconfitto. Per ore si è atteso l’annuncio formale. Per ore si è ventilata l’ipotesi che le forze di sicurezza irachene potessero annunciare l’avvenuta riconquista della città di Mosul, che tre anni fa era caduta sotto il controllo dei jihadisti dell’Is. Poco fa la proclamazione tanto attesa: secondo la tv irachena quella vittoria tanto perseguita e sperata, è finalmente una realtà. A gennaio Baghdad ha annunciato la «liberazione» della parte orientale di Mosul e a febbraio è scattata l’operazione contro l’Is nella zona occidentale della roccaforte, da cui nell’estate del 2014 il leader dell’Is Abu Bakr al-Baghdadi proclamò la nascita del Califfato. Oggi il redde rationem: e l’annuncio della liberazione finale.

Iraq, la tv annuncia: Mosul è liberata

«Siamo a pochi metri dal fiume Tigri», aveva cominciato ad annunciare alla tv irachena il portavoce delle operazioni delle forze irachene a Mosul, il generale Yahya Rassoul, in mattinata. «Siamo vicini alla vittoria sull’Is», ha poi affermato qualche ora dopo, ricollegandosi a quando dichiarato dal premier iracheno Haider al-Abadi lo scorso 29 giugno quando dicharava soddisfatto la fine del «falso stato dell’Is» dopo che le forze irachene – sostenute dalla coalizione internazionale a guida Usa – avevano ripreso il controllo di quel che resta della Grande Moschea nella Città Vecchia di Mosul. Da quel momento in poi è stato continuo avanzamento: e oggi, la polizia federale irachena ha annunciato la conclusione dell’operazione contro i jihadisti dell’Is nella parte occidentale di Mosul dopo la liberazione delle zone di Bab al-Tub, Suq al-Sagha e Najafi Street.

Un successo militare, la fine di un incubo lungo 3 anni

Certo, nel riferirlo la tv curda Rudaw ha sottolineato come l’annuncio non prescinda comunque dalla presenza nella Città Vecchia di alcuni jihadisti in fuga, ma il generale Shaker Jawdat, capo della polizia federale irachena, ha parlato ai giornalisti del «successo» della missione, spiegando che continueranno comunque le operazioni per individuare jihadisti dell’Is che potrebbero ancora nascondersi nei meandri delle zone «liberate». Il comando congiunto delle operazioni delle forze irachene ha confermato infine «la polizia federale ha concluso la sua missione nella Città Vecchia di Mosul e lungo la sponda destra», a ovest del fiume Tigri che divide la città. Una città oggi liberata e riconquistata dalle forze governative che annunciano trionfanti il successo militare e la fine di un incubo.