Il ghiacciaio restituisce i corpi di due coniugi scomparsi nel nulla 75 anni fa

Sono stati identificati i corpi resituito dal ghiacciaio Tsanfleuron in Svizzera: si tratta di Marcelin e Francine Dumoulin, scomparsi dopo aver curato le loro mucche nelle Alpi nel 1942. La coppia aveva sette figli. Caddeero in un crepaccio e morirono insieme, scomparendo letteralmente nel nulla. Fino a poche ore fa. La loro figlia più giovane, di 79 anni, ha detto che la notizia le ha portato un “senso profondo di calma” e che finalmente si potranno celebrare i funerali. “Abbiamo passato tutta la nostra vita a cercarli”, ha detto Marceline Udry-Dumoulinal quotidiano Le Matin di Losanna. La polizia locale ha detto che i corpi sono stati scoperti la scorsa settimana sul ghiacciaio di Tsanfleuron, sopra il villaggio di Les Diablerets, da un lavoratore della società di sci Ghiacciaio 3000. Il direttore Bernhard Tschannen ha affermato che il suo impiegato ha trovato alcuni zaini, scatole di stagno e una bottiglia di vetro, nonché scarpe maschili e femminili e parte di un corpo sotto il ghiaccio. “I corpi stavano  vicini: erano un uomo e una donna che indossavano vestiti del periodo della seconda guerra mondiale”, ha detto a Le Matin. La signora Udry-Dumoulin ha detto che sua madre era un’insegnante e suo padre un calzolaio. La figlia ha detto che al funerale non indosserà il nero, ma il bianco, “più appropriato, perché rappresenta la speranza, che non ho mai perso”, ha detto. La polizia vallesana è incaricata dell’inchiesta, è stato precisato, aggiungendo che i corpi sono stati elitrasportati a valle venerdì mattina. Il luogo del ritrovamento è vicino a un vecchio sentiero che collega i cantoni di Berna e Vallese. L’identificazione viene effettuata dall’istituto di medicina legale di Losanna. Gli specialisti stabiliranno quanto tempo i due corpi sono rimasti prigionieri del ghiaccio. In Vallese, l’ultimo corpo restituito da un ghiacciaio era stato trovato nella zona dell’Aletsch nel giugno del 2012.