Il fratello 15enne si droga, aggredisce il pusher con la mazza da baseball

Quando ha scoperto che il fratello 15enne faceva uso di droghe, ha preso una mazza da baseball e ha massacrato di botte il pusher. Autore dell’aggressione un 22enne romano, che è stato denunciato per tentato omicidio. Lo spacciatore ha riportato fratture multiple a una gamba, a un braccio e al cranio.

Il pusher ricoverato in prognosi riservata

L’episodio è avvenuto nella zona di Colle Salario, la sera del 23 luglio. Mentre erano in corso le indagini, è stato lo stesso 22enne a presentarsi negli uffici della polizia, ammettendo le sue responsabilità. Gli agenti del commissariato Fidene-Serpentara erano venuti a conoscenza del fatto attraverso il pronto soccorso dell’ospedale Pertini, dove lo spacciatore è stato ricoverato in prognosi riservata. Ascoltando le varie testimonianze, hanno ricostruito i contorni dell’aggressione: il 15enne ha riferito che, da qualche tempo, un suo coetaneo frequentava l’abitazione di un uomo dal quale prendeva la droga, il tutto all’insaputa della sua famiglia. Il fratello maggiore, quando lo ha saputo, ha perso il controllo, si è fatto indicare l’abitazione del fornitore e poi lo ha aggredito con violenza, colpendolo più volte con la mazza da baseball.

Il ragazzo indagato per tentato omicidio

Il ragazzo è stato denunciato per tentato omicidio, ma le indagini degli investigatori proseguono per accertare al meglio cosa sia accaduto e in quale contesto sia maturata la rappresaglia del giovane contro lo spacciatore.